In cammino con gli Angeli

 


 

 

Chiesi a Dio


Chiesi a Dio di essere forte per eseguire progetti grandiosi: Egli mi rese debole per conservarmi nell'umiltà. Domandai a Dio che mi desse la salute per realizzare grandi imprese: Egli mi ha dato il dolore per comprenderla meglio. Gli domandai la ricchezza per possedere tutto: Mi ha fatto povero per non essere egoista. Gli domandai il potere perché gli uomini avessero bisogno di me: Egli mi ha dato l'umiliazione perché io avessi bisogno di loro. Domandai a Dio tutto per godere la vita: Mi ha lasciato la vita perché potessi apprezzare tutto. Signore, non ho ricevuto niente di quello che chiedevo, ma mi hai dato tutto quello di cui avevo bisogno e quasi contro la mia volontà. Le preghiere che non feci furono esaudite. Sii lodato; o mio Signore, fra tutti gli uomini nessuno possiede quello che ho io.

 

 

Gli Angeli concedono ciò che chiediamo quando ci rivolgiamo loro con la preghiera.

Anche Gesù affermava... "Chiedete e vi sarà dato".

Pregando, gli Angeli entrano  in azione.

Attraverso la Preghiera noi diventiamo i ricettori

e dal  momento in cui la formuliamo, 

l'Angelo Custode può trasmetterci la sua "Luce" e i suoi "Poteri"

e possiamo chiedere al nostro Angelo anche la Luce ed i Poteri

degli altri Angeli Custodi, poiché egli ha il compito di trasmetterli.

 

 

LE GERARCHIE CELESTI

Gli Angeli  vengono suddivisi in nove Gerarchie (Cori): Serafini, Cherubini, Troni, Dominazioni, Potestà, Virtù, Principati, Arcangeli, Angeli.

 

I Serafini


Il loro nome significa: "coloro che bruciano". Amano Dio, lo guardano e lo vedono. Ricchissimi di luce e calore, hanno il privilegio di muoversi accanto al suo Trono.

 

I Cherubini


La storia li ricorda come i custodi dell'Arca dell'Allenaza, contenente le Tavole della Legge, la Verga di Aronne e un vaso della manna del deserto, simbolo dell'unità delle tribù e del patto stretto con Dio. Possiedono le chiavi del Paradiso, e da Lui appendono segreti di inestimabile valore, che poi trasmettono alle gerarchie inferiori.

 

I Troni


Non si lasciano influenzare da niente e da nessuno, e risplendono di equilibrio, stabilità e armonia interiore. Compito dei Troni è aiutarci ad attribuire un senso agli eventi più drammatici, ridimensionando l'inevitabile sofferenza. Per questo è meglio invocarli solo quando incontriamo gravi problemi.

 

Le Dominazioni


Hanno la cura e il comando di numerosi compiti angelici. Gli Angeli di questo Coro hanno lo scopo di chiarire i messaggi enigmatici inviatici dal Signore.

 

Le Potestà


Inviati dalla Giustizia Divina cacciarono gli spiriti malvagi dal Paradiso Terrestre. Hanno l'obbligo di mantenere un equilibrio costante fra il vizio e la virtù, combattendo le passioni che limitano l'esistenza terrena.

 

Le Virtù


Questi Angeli esprimono volontà, resistenza ed energia, ma non solo: ci spronano a lottare per ottenere ciò che vogliamo, a non arrenderci agli ostacoli, confidando nella protezione di Dio.

 

I Principati


Sono Angeli che ci inducono ad accettare la volontà del Padre. Sono gli Angeli che lottarono nell'Apocalisse.

 

Gli Arcangeli


Quando il Signore vuole impartire una lezione di vita o sta per fare un annuncio si serve di loro, che fungono da tramite tra Dio e l'uomo.

 

Gli Angeli


Sono Loro che non ci abbandonano mai durante l'arco della nostra esistenza terrena, sempre pronti ad accorrere al nostro fianco nei momenti difficili, quando invochiamo il loro soccorso.