Auguri mamma!

 

 

 




 

Come le spighe di grano

 

 

 

Tu sai mamma

che in me batte il cuore di un poeta

e pensando a te volevo poter scrivere

con una penna di brillanti e oro.

Oggi un petalo in più

s'è aggiunto alla corolla della tua vita…

Settanta avvicendarsi di stagioni,

anche se tu per me,

significhi soltanto “primavera”.

La stagione più bella,

quando fioriscono le rose,

quando la natura rifiorisce vestendosi di sole.

Questo sei per me… luce e amore,

un amore puro che non ha bisogno di parole.

Il mio cuore in questo giorno

ti dedica un concerto

che ha qualcosa di speciale…

E’ la musica del mio cuore

che solo per te canta amore.

Non ho trovato brillanti e oro

per scrivere queste mie parole,

ma il colore delle spighe di grano

dorate di sole.

Le stesse spighe che si cullavano

nel vento dell’estate

in quel giorno lontano

quando tu aprivi gli occhi al mondo.

Il vento cullava quei biondi germogli

e tu tra le braccia della mamma

dormivi al canto di una dolce ninna nanna.

 

 

©Daniela Costantini

14 luglio 2006

 

 Auguri Mamma! Oggi compi settant'anni!

14 luglio 2006

 

 

Menu Poesie


HOME


Foto di mia proprietà, scattata in proprio