Il 2 ottobre è la festa dei  nonni.

Una giornata particolare e speciale perché i nonni

sono persone speciali e  hanno un grande valore.
Nel 2005, con la legge n. 159 del 31 luglio il Parlamento italiano

ha formalmente riconosciuto il ruolo fondamentale e insostituibile

dei nonni ed il 2 ottobre é la data scelta per questa festa.

In questo giorno la Chiesa celebra gli Angeli

ed i nonni sono simili agli angeli, veri e propri custodi dei bambini.  

Ogni anno vengono organizzate varie manifestazioni in loro onore

e il Presidente della Repubblica  ha istituito un premio annuale

che consegna personalmente  al nonno e alla nonna d’Italia.

 

 

 

Così nacque l'idea della Festa dei Nonni

 

 Miriam Mc Quade, casalinga del del West Virginia, madre di 15 figli e nonna di 40 nipoti lavorava con gli anziani dal 1956. Nel 1970 le venne l'idea di dedicare un fiorno alla festa dei nonni, il Grandparents Day. Il Presidente americano Jimmy Carter la istituì nel 1978.

Nei tempi antichi le famiglie erano di tipo patriarcale.

 I nonni erano considerati un punto riferimento per la soluzione di tutti i problemi della famiglia.

Con il trascorrere degli anni i nonni hanno continuato ad occuparsi

dei nipotini ma troppe cose sono cambiate

e a volte i nipoti una volta cresciuti,

si dimenticano di quanto amore hanno ricevuto dai loro nonnini...

Aiutiamoli a non dimenticare...


 

Il "non ti scordar di me" è il fiore ufficiale della Festa dei Nonni

 

 

 

 

Origine del nome di questo fiore:

 

Secondo una leggenda austriaca, un giorno due innamorati mentre passeggiavano lungo il Danubio scambiandosi promesse e tenerezze, rimasero affascinati dalla grande quantità di fiori blu, che venivano trasportati dalla corrente. Il giovane, nel tentativo di raccogliere alcuni di questi fiori per l'amata, venne inghiottito dalle acque, gridando "Non dimenticarmi mai!". La fanciulla non lo dimenticò mai e chiamò quei fiori appunto con il nome che noi conosciamo. 

 

 

 

 

 


Created with love