Mia madre è la mamma dai mille profumi

e dolci  ricordi

affiorano in me quando siamo vicine.

Attorno a lei

aleggia la fragranza del grano maturo

perché nacque

quando il sole indorava la terra.

Entrando nella sua casa

mi investe la magia

del suo piccolo regno incantato

che è per me come terra di fate…

Tutto ha un profumo,

il bucato che candido stende

mi ricorda i campi di lillà

e i suoi dolci

hanno un profumo

che mi trasporta indietro nel tempo,

il tempo in cui ero bambina.

Dio per me scelse

la Sua creatura più dolce

e mi fece il dono più bello.

Prima di nascere

me ne stavo accoccolata

sotto il suo cuore

e nascendo

non ho mai dimenticato

quel rintocco d’amore.

Mi sorprende

il  suo modo di leggermi i pensieri

ma  il nostro legame

non ha avuto mai bisogno di tante parole…

Tanti dolori m’ha dato la vita

ma lei, la mia fata gentile,

prodiga della sua linfa d'amore

e del suo speciale sorriso

ha fatto rifiorire sempre

la gioia sul mio viso.

Sempre si rinnova

la nostra favola bella…

Arrivai nel mondo

e afferrai forte la sua mano

e ancora adesso  non la lascio mai…

 

©Daniela Costantini