Natale

 

 

La notte è scesa e brilla la Cometa

che ha segnato il cammino;

sono davanti a Te, Santo Bambino,

col capo chino e le manine giunte:

- Tu, Re dell' Universo

nato nella capanna,

ci hai insegnato che tutte le creature

sono uguali,

che le distingue solo la bontà

tesoro immenso dato al povero e al ricco.

Gesù, fa che io sia buono,

che in cuore non abbia che dolcezza;

fa che il tuo dono

s'accresca in me ogni giorno

e intorno lo diffonde

nel tuo nome.

 

( da: Fiori di Campo, Vallardi)

 

 

    Un presepe da niente 

 

     Io ho in mente

     un presepe da niente.

     Un Bambino Gesu'.

   Un bambino soltanto,

   posato nella culla

  da tante manine

  dei bimbi del mondo.

  Io ho in mente

  un presepe da niente

  tra tanti bambini

che si vogliono bene.

 

    (di R. Pezzani)

 

Senza titolo...

 

O se potessi Gesù Bambino

farti dormire nel mio lettino...

Io di dormire sarei contento

sopra una sedia, sul pavimento,

purché sapessi che Tu, mio Re,

dormi e riposi meglio di me!

Ma la maestra mi ha detto a scuola

che tu domandi una cosa sola...

non la mia casa

non il mio letto

ma solo un cuore pieno d'affetto:

se questi chiedi, questo ti dono

con la promessa di essere buono...

 

Non conosco il titolo né l'autore, so soltanto che quando le mie bimbe la recitavano nel giorno di Natale, per me diventava ancora di più... Natale

   Daniela   




 

Home