Nostalgia di petali bianchi


 

Intorno al camino acceso

parlavano pacatamente di antiche memorie,

ed io correvo per quelle stanze

dai mattoni un po’ sconnessi.

La nonna riordinava la grande cucina

dopo la lunga giornata di lavori in casa e nei campi,

mentre il nonno chinava il capo,

stanco per il suo lavoro di falegname.

Uomo dai mille mestieri,

con un grande cuore che donava a piene mani

a chi chiedeva

e a chi non aveva il coraggio di chiedere.

Un genio senza studi…

Impar˛ a scrivere quando i suoi figli

erano giÓ grandi e lontani.

Ero una bimba felice

mentre correvo per le stanze di quella vecchia casa…

Quella casa dal grande camino.

Fuori intanto arrivava la notte

bianca di stelle e di luna

e a volte al mattino

la sorpresa di un ovattato silenzio

per la neve soffice

che si era posata sui campi.

Dietro i vetri della finestra

guardavo rapita l’incantesimo

di quei petali bianchi, coriandoli di sogno

che scendevano dal cielo.

 

ęDaniela Costantini

 

 

Indice Poesie

 

Home