Ti ho visto… sai…

Hai reso dolce

anche il volto amaro della morte.

I tuoi occhi ora chiusi,

sono rimasti aperti,

rivolti a chi ha con Te,

un soave scambio d’amore.

Mille lance di dolore

trafissero il Tuo esile corpo,

l’impronta della Croce

s’impresse sulla Tua spalla

come accadde a Gesù

lungo il cammino verso il Calvario,

eppure sul Tuo volto

aleggia ancora un dolce sorriso.

E’ l’antica memoria dell’amore

che offristi a Dio e all’umanità

con umiltà e sacrificio.

La Tua anima abbraccia tutti noi,

continua a colmarci di speranza.

Ci hai insegnato l’amore

vivendo la Tua semplice vita

e chi come me, Ti ama,

vive con l’esempio del tuo amore

nel cuore.

Il mio, trabocca di tenerezza

guardando il Tuo volto che illumina

ciò che c’è di più oscuro…

La morte.

No, non potrei sostenermi da sola,

lo sai…

Tu cammini al mio fianco

e mi tieni per mano da tanti anni ormai,

in nome della nostra Amicizia Semplice

che fiorì inaspettata nel sogno di una notte

di tanti anni fa’…

 

 

©Daniela Costantini

 

 

Questa poesia riassume in poche parole

tutto l'amore che mi lega a Padre Pio da molto tempo.

S. Pio... per me personalmente è stato Santo da sempre.

Già scrissi su di Lui, forse in modo incompleto, per motivi di

riservatezza personale, perché Credo fermamente nella

Sua presenza nella mia vita.

Faccio parte della schiera silenziosa che ha vissuto personalmente

alcuni episodi straordinari a cui faccio cenno nelle pagine:

http://www.nostalgiaetenerezza.it/padrepio/index.html

 

Daniela