Pronto mamma... ciao...

Sono in casa a riordinare

e sai cosa ho ritrovato

 in una scatola di cartone?

Il mio primo libro di lettura

e i quadernini della prima elementare

legati con un nastro rosa.

Ho aspirato quel profumo di carta ingiallita,

un profumo lontano di antiche tenerezze.

Ho preso quello più piccino,

l’ho aperto e aste e tondini

hanno iniziato a danzare

davanti ai miei occhi.

Che nuvola di ricordi, mamma!

Ti ho rivisto china su di me,

stanca dopo una giornata di lavoro

nella bottega di papà,

ma con quel sorriso tuo… così speciale.

Ti dicevo: “Mamma, ho un compito da fare…

Chissà se mi puoi aiutare…?”

Subito pronta ti sedevi accanto a me

e con tanta pazienza guidavi la mia mano

per far fiorire un mondo di piccole parole.

Mamma…

che bella sensazione ho sentito dentro me!

Pronto Mamma… Mi senti? Sei ancora lì?

Mi rispondi di 

e sento il tuo solito tono di voce sorridente,

quel tono che non conosce età…

Stai ricordando di certo anche tu

quante volte mi hai corretto perché scrivevo

scuola e cuore con la Q.

“Mamma, ascolta, aspettami, arrivo da te.

Voglio portarti questo quadernino.

Voglio che tu veda

anche quella targhetta ormai scolorita

dove però si legge ancora il mio nome

scritto con la bella calligrafia di papà.

Vedrai Mamma, sarai felice anche tu

di ricordare quella parte di me,

tanto importante per te”.

 

 

©Daniela Costantini

 

 

Indice Poesie

 

Home