Mamma, riflesso d’amore

 


 

Mamma ascoltami e guardami per pochi attimi.

Se parliamo sempre con il nostro linguaggio

senza parole,

quel qualcosa di inespresso diventa dolore.

Se abbassiamo lo sguardo

non svanisce il nostro incanto antico

che è come un profumo che resta nell’aria.

Ma ora devo esprimerti quel che sento,

anche se è tormento.

Mamma voglio dirti

quanto ho provato a somigliarti,

quanto ho provato a sorridere come te

nei momenti insormontabili.

Ho provato e riprovato a realizzare i sogni

che avevi fatto per me,

ma ho raccolto solo fallimenti intorno a me.

Mamma perdonami se puoi

e prova a costruire per me un nuovo sorriso…

e donamelo;

se non potrò sorridere il tuo sorriso,

sorridi tu per me,

basterà quel tuo tenero riflesso d’amore

a farmi capire che vuoi che ti apra il mio cuore.

Ora mamma mi stai guardando silenziosa,

mi stai ascoltando e mostri il tuo sorriso…

ancora una volta mi hai capito.

 

© Daniela Costantini


Indice Poesie