Tu...

 

 

 

Quando i miei occhi incontrarono i tuoi,

le nostre essenze si mescolarono

ed io capii che avevo incontrato

l’uomo che volevo amare.

Il tuo sguardo si posò su di me e non so come,

iniziò a scolpire la mia anima,

il mio essere.

I miei occhi ti guardavano

come gli occhi di una bambina

che osserva incantata

una scintillante vetrina.

L’intensità dei tuoi sguardi,

i tuoi silenzi carichi di elettricità,

poi le tue mani calde e morbide

sul mio corpo avido di tenerezza …

Il brivido di un sogno a lungo sognato.

Il fascino della tua personalità,

la tua intelligenza di uomo imprevedibile,

il tuo essere speciale.

Quel lieve sussurro di parole tra i miei capelli,

somiglia a un’ala di vento;

quelle dita agili sulla schiena,

disegnano la mia vita di donna.

Tu,

il mio Incantesimo

perché hai saputo prendermi il Corpo e il Cuore.

Intensi momenti di piena felicità,

per noi una piccola eternità.

Con te lo scorrere del tempo

viene scandito da qualcosa di più …

un qualcosa che

ci rende schiavi e padroni l’una dell’altro,

la complicità di un amore

che non conosce né un inizio, né una fine,

né regole, né consuetudini.

Ci tiene uniti facendoci inventare

la nostra vita speciale

un giorno dopo l’altro

creando così, a nostra insaputa,

la strana storia della nostra unione.

Sei la perfezione per me…

il riscatto meritato di una vita piena di lacrime,

e di rinunce, di cose che aspettavo di ascoltare

da sempre…

un Sogno cullato per tutta una vita...

ti amo. 

©Daniela Costantini

 

 

 

 

Indice Poesie