Una valigia piena di sogni

 

 

Stai aprendo la mia vecchia valigia,

impolverata e nascosta al mio sguardo

per timore dei ricordi.

Ci ho riposto i miei sogni e la fantasia.

tu hai scelto proprio lei per il tuo viaggio…

di certo non immaginavi che fosse mia.

Non voglio che tu parta portandola con te,

ho paura che i tuoi sogni si spezzino

come è accaduto a me.

Ma la valigia è aperta ormai

e nella sua fodera c’è un piccolo squarcio,

somiglia a un sorriso a metà...

Da quella fessura spunta un cartoncino…

Lo prendo tra le mani con la stessa  emozione

di chi raccoglie l'unico fiore in un prato.

Chissà cos'è… qualcosa di dimenticato…

E' un biglietto, un viaggio in treno di anni e anni fa'

e l'inchiostro invecchiato l'ha quasi forato.

E' scolorito ma riesco a leggere qualcosa…

Padova-Venezia…

e sull'altro lato due frasi: ti amo; ti amo anch'io…

Forse per questo non l'avevo gettato via.

Ora rivedo nei ricordi  quello scompartimento

dove noi due seduti abbracciati,

ridevamo felici e innamorati.

Mi giro verso te,

apri i tuoi cassetti e prepari le tue cose.

Vorrei dire mille e mille parole

ma è difficile per me questo momento,

eppure dalle mie labbra esce un po’ di voce

per farti una raccomandazione:

"Prendi ago e filo e ricuci quello strappo.

Voglio essere sicura

che nessuno dei tuoi sogni ci resti intrappolato…"

" Se avessi riaperto questa valigia

qualche tempo fa'

avrei ritrovato questo piccolo ricordo d'amore

e  avrei riparato quello strappo …

quel sorriso a metà…

e ora avrei potuto raccontarti

una bella storia sulla felicità…"

 

 

 

******

©Daniela Costantini

******

 

 

Indice Poesie

 

Home