Volevo dirti Grazie...

 

 

 

Io guardo il cielo blu

e ti penso come al più tenero amico,

il più intimo e il più vero.

Tu somigli al volo di un gabbiano

e gabbiano per me vuol dire libertà.

Tu sei la libertà dei miei pensieri,

rappresenti la mia isola libera

dove sono padrona della mia fantasia,

quella inaccessibile al resto del mondo…

Mi hai aiutato a farmi ricordare

la mia essenza più profonda,

si, quella che avevo sepolta chissà dove…

non avevo il coraggio di dirmi la verità…

e annaspavo nel buio senza capire.

Devo dirti grazie anche perché

ho ascoltato e ho creduto alle mie lacrime.

Grazie per tutto ciò che mi dai,

per tutto quello che mi dici

e per tutto il resto che mi taci,

per il sorriso

che mi fai affiorare spontaneo sulle labbra,

per le calde risate cariche di complicità.

Grazie per avermi riacceso l’anima.

E’ come se tu ti fossi nascosto dentro di me

per darmi la forza di sorridere.

Il mio sorriso è tuo, fattelo donare…

In un’altra vita

t’avrei riconosciuto tra mille e mille uomini … perché il tuo sorriso

illumina il mio cuore.

 

©Daniela Costantini

 

 

 

 

Menu Poesie

 

Home